«

»

Ago 29

IL BOSCO IN CITTA’

IL BOSCO IN CITTA’

 

Tra le tante cose che è bello fare nel ducato di Rescaldina, in questa calda estate del 2018 su tutte spicca il PASSEGGIARE NEI BOSCHI. E se non tutti riescono a raggiungere i boschi vicini al nostro meraviglioso ducato, ecco che per venire incontro proprio a tutti, la meravigliosa giunta del Duca Michele Cattaneo ha portato IL BOSCO IN CITTA’. Chiunque ormai si sarà reso conto che al posto dei noiosi e anonimi marciapiedi, ora si possono trovare impervi passaggi immersi nella natura lussureggiante, tanto che spesso occorre farsi largo a colpi di machete per raggiungere un qualsiasi punto del nostro amato paesello; il grigio e standard verde urbano, curato ma noioso, è stato sostituito da una vegetazione degna della foresta pluviale. Cartelli stradali fagocitati da arbusti usciti delle fiabe dei fratelli Grimm, aiuole che ambiscono al titolo di parco naturale, alberi incantati che nascondono alla vista foreste secolari di ambrosia, erbe pronte a ghermire l’incauto cittadino che si avventurasse ad attraversarle senza i necessari strumenti.

Nel ducato di Rescaldina, il verde si è preso una rivincita sul cemento, tanto che ormai l’erba cresce nelle strade e sui marciapiedi. Perché se è vero che il Duca Michele da Legnano e la sua Giunta, lo scorso anno hanno dato l ‘ok al taglio del bosco presente nel parcheggio Auchan (6000 metri quadri), se è vero che la nuova pista ciclabile ha richiesto il taglio di alcuni alberi di alto fusto nel centro del paese, allora quale modo migliore per farsi perdonare di queste malefatte se non trasformare il paese in un bosco?

Amici compaesani, rescaldinesi, basta lamentarsi, basta lagnarsi che non si riesce più a camminare, che l’ambrosia è ovunque, che è impossibile vedere chi arriva ad un incrocio perché le piante coprono la visuale, basta. Più verde per tutti, evviva il bosco in città! E poi con tutte queste piante, scompaiono anche tante altre cose che non è bello vedere, come i tabelloni elettorali delle elezioni di marzo, che, mai rimossi, le piante pietosamente stanno inglobando. Quale maniera migliore per celare i tanti problemi che affliggono il nostro bel ducato che farli scomparire nella selva?

Quello che rimane, sono solo le tasse, che noi poveri cittadini continueremo a pagare, come se abitassimo in Svizzera, e non nella Selva Oscura, in cui la diritta via, da un po’ di tempo sembra smarrita…..

 

 

A riveder le stelle

 

Movimento 5 stelle Rescaldina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Commenti protetti da WP-SpamShield Spam Plugin