«

»

Mag 19

UN BILANCIO SVIZZERO. COME IL SUO FORMAGGIO (QUELLO CON I BUCHI)

Venerdì 17 maggio si è tenuto l’ultimo consiglio comunale di questa consiliatura. In approvazione il bilancio consuntivo 2018.

Tra i tanti punti interessanti, ne segnaliamo uno in particolare, che è stato oggetto di numerosi interventi da parte nostra e a cui non sono arrivate risposte soddisfacenti (metteremmo il link dello streaming, ma non era in funzione J , aspetteremo il verbale). Un punto che però, letto nelle sue cifre, permette di fotografare la situazione del “controllo e repressione”, ovvero le sanzioni della Polizia Locale:

questa la tabella riepilogativa:

Il dato è allarmante.

Nel 2018 sono state accertate (cioè emesse) sanzioni per 145.999 euro, rispetto ai 161.500 € previsti. Di questi 145.999 € , sono stati pagati solo 35.022 €. Escludendo quindi le sanzioni accertate tra novembre e dicembre 2018 , che verranno pagate probabilmente a gennaio 2019 (e quindi non compaiono nel consuntivo 2018) , tutto il resto accertato nei primi 10 mesi dell’ anno (stimiamo quindi dieci dodicesimi, circa 120.000 €) è stato pagato solo per il 30% !!! Ma ancora peggio, se estendiamo l’analisi agli arretrati degli anni precedenti, scopriamo che al 1 gennaio 2018 il non pagato ammontava a 425.587 € ,una cifra folle. Abbiamo raccolto i dati degli anni scorsi in una tabella per meglio comprendere quello che sta succedendo:

Se l’accertato dal 2017 cala vertiginosamente, il riscosso ha un vero e proprio crollo, che il 2018 conferma, anzi, peggiora. In compenso gli
arretrati si accumulano.

Graficamente il trend è ancora più lampante:

questo è il riscosso (quanto cioè è entrato effettivamente nelle casse del comune)

E questo è l’arretrato (cioè quanto doveva essere incassato negli anni precedenti ma  non è stato pagato)

Nonostante queste cifre da Caporetto, la Giunta Vivere Rescaldina, per il 2019 ha messo a bilancio una previsione di 223.000 euro! Questo forse per poter vendere un futuro roseo in campagna elettorale, mettendo in programma progetti che già si sa che non avranno la copertura economica ? Chissà…

In ogni caso, vogliamo continuare a dire che è tutto sotto controllo? Che i conti sono in ordine e che va tutto bene?

I nostri e vostri dipendenti hanno prodotto questi risultati.  Il 26 maggio scade il loro contratto. Decidete voi se vale la pena di rinnovarlo oppure no.

A riveder le stelle

P.S. strano che queste cose ai cittadini non le racconti mai nessuno, vero?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Commenti protetti da WP-SpamShield Spam Plugin